Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..
Che cosa si intende per norma?

Nella Direttiva Europea 98/34/CE la norma è definita come “la specifica tecnica - approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa - per applicazione ripetuta o continua, la cui osservanza non sia obbligatoria e che appartenga ad una delle seguenti categorie:

• norma internazionale (ad es. ISO);
• norma europea (ad es. EN);
• norma nazionale (ad es. in Italia: CEI o UNI; in Francia: NF, nel Regno Unito: BS, in Germania: DIN…)”.

E’ obbligatorio scegliere prodotti a norma?
No, le norme per loro natura sono disposizioni di applicazione volontaria. Per progettisti, installatori e utilizzatori, tuttavia, la rispondenza di un prodotto alle norme costituisce la migliore garanzia. Le norme infatti sono elaborate in base allo “stato dell’arte” della tecnologia di ogni settore industriale e definiscono con precisione la qualità, le prestazioni e le condizioni di utilizzo in sicurezza di un prodotto.
A quali norme è conforme il sistema KNX?

KNX è un sistema standard a livello internazionale per il controllo di case ed edifici essendo approvato come:

- Standard italiano (CEI EN 50090)
- Standard Europeo (CENELEC EN 50090 e CEN EN 13321-1)
- Standard Internazionale (ISO/IEC 14543-3)
- Standard US (ANSI/ASHRAE 135)
- Standard Cinese (GB/Z 20965)

Quali vantaggi porta scegliere prodotti a norma?

Le norme sono predisposte nell'interesse dell'intero sistema economico. Per questo i vantaggi delle norme sono numerosi:

• aumentano la sicurezza dei prodotti;
• costituiscono un incentivo permanente alla ricerca della migliore qualità;
• concorrono alla riduzione dei costi di produzione o di erogazione del servizio o di organizzazione del processo;
• incoraggiano le economie di scala;
• facilitano il rispetto della legislazione europea da parte dei produttori;
• promuovono l'interoperabilità di prodotti e servizi;
• incoraggiano una maggior competizione;
• agevolano il libero scambio in tutti i Paesi che le adottano;
• promuovono la sicurezza ecologica e la sostenibilità;
• salvaguardano l'ambiente;
• riflettono lo stadio evolutivo della ricerca e dello sviluppo;
• garantiscono migliori condizioni di lavoro;
• promuovono una comprensione comune.

(fonte: “Le regole del gioco”, © 2012 UNI – Milano)