Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..

Perché scegliere la domotica

Ekinex ti suggerisce 10 validi motivi per i quali vale la pena di automatizzare l’impianto elettrico di un edificio e renderlo moderno, efficiente e sicuro.
1
L’automazione e il controllo rendono l’edificio attuale, innovativo e prestigioso.
Oggi è impensabile realizzare un edificio senza un sistema di automazione e controllo aperto e rivolto verso il futuro. In questo modo, l’edificio è per sua natura innovativo e sicuro, mantiene valore e attrattività commerciale nel tempo e contribuisce all'indispensabile sostenibilità ambientale
2
Miglioramento della qualità della vita grazie al maggiore comfort visivo e termico negli ambienti, alla facilità di utilizzo di tutte le funzioni integrate, alla disponibilità di maggiori informazioni.
la gestione di tutte le funzioni può avvenire attraverso l’utilizzo di un solo dispositivo con gesti semplici e intuitivi. Il funzionamento di ogni abitazione si adatta flessibilmente alle esigenze e necessità individuali, grazie alla possibilità di un’ampia personalizzazione.
L’abitazione offre grande sicurezza attiva e passiva. Al controllo di intrusione si affianca la simulazione della presenza con accensione e spegnimento di luci quando si è assenti da casa, la videosorveglianza con controllo da remoto, il rilevamento delle fughe di gas e del pericolo di allagamento con relativa notifica degli allarmi.
Il controllo dell’illuminazione è completo: accensione e spegnimento, dimmerazione, scelta delle combinazioni di colore per le sorgenti LED RGB. Diventa realtà il concetto di “luce dinamica”: luminosità e temperatura di colore che variano a seconda delle esigenze dell’essere umano per garantire comfort visivo, benessere, concentrazione e un corretto effetto sui ritmi biologici.
Il controllo degli apparecchi audio e video è completamente integrato con le altre funzionalità domotiche. Si possono emulare i telecomandi dei dispositivi multimediali quali tv, videoproiettori o lettori dvd e stereo, utilizzando un’unica interfaccia utente su smartphone o tablet.
La gestione di tende e tapparelle è automatizzata: in abbinamento alle stazioni meteo è possibile limitare o sfruttare l’apporto solare (a seconda delle stagioni) e quindi ottenere un sensibile risparmio di energia di riscaldamento e raffreddamento. In caso di precipitazioni o di gelo, è possibile portare tende e tapparelle in posizione di sicurezza per evitare danneggiamenti.
Si gestiscono in modo attivo le utenze più energivore (forno, piastre a induzione, lavatrici) con distacco dei carichi non prioritari, evitando l’intervento degli interruttori principali. Si monitorano continuamente i carichi per aumentare la consapevolezza del proprio comportamento energetico, verificare quali utenze determinano i maggiori consumi ed in quali fasce orarie.
Si regolano in modo ideale il riscaldamento, la ventilazione e il condizionamento degli ambienti. Diventano agevoli la modifica dei set point, la scelta del modo di conduzione, l’impostazione delle velocità dei ventilatori. Il controllo dell’umidità relativa e della qualità dell’aria (CO2) aumenta il benessere. Facilità di programmazione giornaliera e settimanale per fasce orarie.
Gli scenari consentono di delegare i gesti ripetitivi di ogni giorno, reimpostare l’impianto in funzione delle differenti esigenze abitative (fuori casa-dentro casa, estate-inverno, uscita-entrata, notte-giorno, giorni feriali - festivi (vacanze), bambini in casa - fuori casa, scenario ospiti, relax, etc) e richiamare le automazioni programmate.
3
Scalabilità e modularità dell’impianto.
Semplicità nella progettazione dell’impianto e nella definizione dei requisiti. Adatto per nuove costruzioni e per ristrutturazioni.
Facilità di riadattamento dell’impianto a seguito di evoluzioni e modifiche strutturali o di esigenze che si modificano nel corso del tempo (anche dopo che è trascorso molto tempo dalla sua realizzazione).
Massima libertà e flessibilità nella programmazione dei dispositivi per l’ottenimento delle funzioni desiderate.
Il cablaggio dell’impianto risulta molto semplificato rispetto alla soluzione tradizionale in virtù di un minor numero di cavi installati.
La dotazione impiantistica ed il conseguente numero di funzioni gestite può incrementare con gradualità nel corso del tempo. Perché ciò sia reso possibile è necessario strutturare l’impianto adeguatamente e quindi concepirlo e predisporlo nel modo corretto. È possibile dotarlo inizialmente del minimo necessario (sostenendo un costo molto ridotto) per poi svilupparlo gradualmente in funzione delle reali necessità.
4
Controllo e interazione con l’impianto da qualsiasi luogo, in locale o da remoto ed in qualsiasi momento.
Funzione resa possibile dalla disponibilità di telefoni e tablet di ultima generazione dotati di display di grande dimensione, di interfacce amichevoli e intuitive con la possibilità di aggiungere strumenti e funzioni con le App. I servizi di rete sempre più performanti consentono di interagire con grande affidabilità e tempi di risposta molto ridotti. Ogni azione di controllo può pertanto essere svolta anche remotamente tramite collegamento ad Internet.
Controllo intrusione con simulazione della presenza attraverso accensioni e spegnimento di luci quando si è assenti da casa, videosorveglianza con controllo da remoto, controllo delle fughe di gas e rottura tubazioni con relativa notifica degli allarmi.
5
Sicurezza ed affidabilità dell’impianto.
L’installazione, anche grazie alla tecnologia con cui è realizzata, è affidabilissima e conseguentemente il rischio di malfunzionamento o disservizio è pressoché inesistente.
Semplicità nella progettazione dell’impianto e nella definizione dei requisiti. Adatto per nuove costruzioni e per ristrutturazioni.
Punti di comando collegati in bassissima tensione (assenza di tensione di rete 230V). Maggiore sicurezza di utilizzo, minore rischio di folgorazione, riduzione dell’inquinamento elettromagnetico tra le mura domestiche.
L’installazione, in forza della sua affidabilità intrinseca, risulta essere esente da manutenzioni e interventi periodici.
6
Mantenimento e incremento di valore dell’immobile nel tempo.
Rivalutazione dell’immobile in caso di ristrutturazione, incremento e tenuta del valore nel tempo (stimato in circa il 5%) in caso di nuova costruzione. Negli Stati Uniti e nel Regno Unito, già oltre la metà delle Agenzie Immobiliari attribuisce maggior valore agli immobili con soluzioni di Home Automation e le nuove costruzioni vengono predisposte o già fornite di numerosi dispositivi.
Valorizzazione dell’edificio grazie all'ottenimento del livello prestazionale 3 dell’impianto per mezzo di funzioni domotiche avanzate (secondo CEI 64-8, cap. 37).
Incremento del valore e dell'attrattività commerciale dell’edificio con ottenimento di classe energetica più elevata grazie alla dotazione domotica (secondo UNI EN 15232, da asseverare mediante UNI/TS 11651).
7
Risparmio di risorse mediante maggiore efficienza energetica e sfruttamento degli apporti gratuiti provenienti da fonti rinnovabili.
La parola Risparmio già giustifica ogni azione… ma vogliamo quantificare? Con una caldaia associata a un termostato intelligente, il risparmio medio arriva al 30% senza nessun compromesso sul comfort, garantito dalla perfetta integrazione tra stazione meteo, valvole termostatiche smart, sensori sulle aperture e sensori di rilevamento presenza. Sfruttamento o limitazione dell’irraggiamento solare (attraverso schermatura o ..).
L’impianto domotico è l’infrastruttura ideale per trasmettere e visualizzare all’interno dell’edificio i dati di consumo provenienti dai contatori intelligenti (smart meters). Soltanto grazie al monitoraggio e alla visualizzazione tempestiva e frequente dei consumi energetici e idrici su display domotici o App per smartphone l’utente diviene consapevole dei propri comportamenti e li può modificare in senso virtuoso.
Termoregolazione per singolo ambiente o zona e programmazione oraria per contenere i consumi energetici, garantendo l’elevato livello di comfort dei moderni edifici. Ogni grado di riduzione della temperatura ambiente corrisponde a un risparmio di circa il 6% di energia.
La tecnologia domotica contribuisce in maniera rilevante al raggiungimento degli obiettivi dettati dall’Unione Europea in tema di edifici a “energia quasi zero” (NZEB secondo Direttiva 2010/31/UE e D.L. 4 giugno 2013, n.63).
Rilevazione di presenza e movimento per attivare l’illuminazione e la climatizzazione solo dove e quando realmente necessario.
L’automazione di case ed edifici offre uno strumento efficace per il raggiungimento delle strategie di sostenibilità ambientale e la certificazione dell’edificio (secondo LEED - Leadership in Energy and Environmental Design).
Sfruttamento del contributo solare o limitazione dello stesso attraverso una gestione coordinata e automatizzata dell’ombreggiamento.
Case ed edifici intelligenti sono predisposti per la futura connessione a una smart grid e, più in generale, per fare parte attiva di una smart city. La gestione automatica della domanda di energia dell’edificio consentirà di realizzare il concetto di “demand response”, ad esempio spostando alcuni consumi in risposta al prezzo corrente dell’elettricità.
Attraverso la dimmerazione delle sorgenti luminose è possibile ridurre i consumi oltre che adattare l’intensità dell’illuminazione alle varie situazioni ed esigenze.
8
Detrazione fiscale e sfruttamento degli incentivi.
Possibilità di fruire di schemi di detrazione fiscale (ad es. Legge di Stabilità 2016, Art.1 comma 88) vincolati alla dotazione dell’impianto domotico.
9
Ridottissima differenza di costo di realizzazione dell’impianto rispetto alla tecnica tradizionale.
La modesta differenza di costo tra la soluzione impiantistica tradizionale e la soluzione di automazione è indotta dal fabbisogno di alcuni dispositivi necessari alla realizzazione dell’impianto di automazione (stimata in circa il 20%). Questa differenza viene in buona parte assorbita dal minor costo per il tempo di realizzazione dell’impianto (che si riduce) e dal minor costo di alcuni materiali d’installazione (ad es. cavi, tubi).
10
Tutela dell’investimento nel tempo.
Lo standard KNX garantisce la durata e la disponibilità della tecnologia nel tempo e quindi la certezza di reperimento in futuro di ricambi e di prodotti sostitutivi.
La diffusione di KNX e la formazione standardizzata garantisce ovunque la disponibilità di tecnici specialisti e di integratori di sistema competenti.