Ven, 5 Giugno 2020

Casa torinese dell’architetto Fabio Fantolino

Il Contesto Applicativo

A Torino, nell’ottocentesco Palazzo dei Conti Callori progettato da Alessandro Antonelli, autore dell’iconica Mole e della bizzarra Casa Scaccabarozzi, più nota come Fetta di Polenta l’architetto Fabio Fantolino ha la sua residenza. L’abitazione si snoda all’interno dell’ampliamento realizzato negli Anni 30 per accogliere il laboratorio artigianale e le scuderie, con la sola cucina ricavata nell’ala neoclassica del palazzo. La zona giorno, affacciata sul grande patio all’aperto, è caratterizzata dal susseguirsi di ambienti uniti da passaggi fluidi che creano l’effetto di un unico grande volume. La storia di questo edificio influenza il progetto di Fantolino in ogni dettaglio, a partire dalla scelta e dall’accostamento di materiali diversi. Poveri e dal touch industriale, come il cemento e i laminati, più ricercati ed eleganti come il noce massello e il marmo Calacatta. (Fonte: ELLE Decor, Novembre 2019)

Le Richieste della Committenza

L’architetto ha progetto questa casa per sé e per la propria famiglia ricercando quindi intimità per i momenti quotidiani e comfort per quelli di condivisione con gli amici. Il colore, cifra stilistica del progettista, è stato utilizzato prevalentemente sulle superfici degli arredi custom e nei tessuti di rivestimento, con una palette che affianca tocchi di verde e petrolio ai toni caldi del crema, nocciola e tabacco. 

Le Soluzioni Ekinex

Le linee eleganti e studiate e le finiture ricercate nei materiali e nei colori hanno portato a scegliere i prodotti da parete Ekinex.Sono quindi stati utilizzati i tasti della linea ‘NF (no frame) serie FF in metallo e Fenix NTM nei colori nichel e bianco malè con funzione di pulsante a 4 canali (fino a 8 funzioni indipendenti) e regolatore di temperatura ambiente incorporato (EF-ED2-TP). Tutti i tasti sono stati personalizzati e serigrafati con l’indicazione delle funzioni corrispondenti.

Architetto Fabio Fantolino

Architetto designer specializzato in progetti per il residenziale e il terziario con una forte ricerca dell’identità e dell’equilibrio tra design e tecnica per la creazione di opere uniche dove, ogni elemento, sia esso materiale, luce ed arredo è studiato ed inserito come o comparsa o come soggetto principale esaltando il filone progettuale sempre nel rispetto della sua individualità e dell’equilibrio e della vivibilità dello spazio.

Fotografo: Giorgio Possenti

Visti di recente

Un business park moderno ed eco-sostenibile
CASE HISTORIES

All’interno del Parco Tecnologico “Energy Park” di Vimercate, un moderno business park composto da vari edifici adibiti a sedi di aziende italiane e multinazionali, si trova la filiale italiana di Murrelektronik

Gio, 29 Ottobre 2020
Una smarthome con vista sulla skyline di Sydney
CASE HISTORIES

L’Horizon Apartments, costruito tra il 1990 e il 1998 su progetto dell’architetto austro-australiano Harry Seidler, è uno dei grattacieli residenziali storici di Sydney con vista sull’Oceano Pacifico, l’Opera House e l’Harbour Bridge.

Ven, 11 Settembre 2020
Un appartamento smart a San Pietroburgo
CASE HISTORIES

All’interno di un quartiere moderno residenziale della fascinosa San Pietroburgo è stato realizzato un appartamento accogliente ed elegante con la dotazione di un sistema di home automation interamente realizzato su soluzioni Ekinex.

Lun, 31 Agosto 2020
Surf House: la forma della leggerezza – Roma
CASE HISTORIES

Un interno fluido e dinamico progettato per avere tanto spazio libero, un ottimo panorama e sistemi hi-tech che facilitano la vita. Tutto perfettamente bilanciato e armonizzato per vivere la quotidianità in confortevole bellezza.

Gio, 2 Luglio 2020