Gio, 1 Dicembre 2016

La termoregolazione Ekinex® in una sede aziendale

La referenza è costituita da una sede aziendale, comprendente più fabbricati con diversa destinazione d’uso. L’impianto KNX è stato utilizzato per il controllo dell’illuminazione, dell’ombreggiamento e della termoregolazione indipendente per ambiente o zona. Le diverse esigenze hanno portato a utilizzare differenti terminali di scambio termico; il riscaldamento e il raffreddamento degli ambienti sono controllati dall’impianto KNX mediante l’impiego dell’attuatore/controllore EK-HE1-TP, in grado di controllare a seconda dei casi degli azionamenti elettrotermici o dei servomotori per valvole di zona in combinazione con termostati o sonde di temperatura KNX.

Uffici

La palazzina uffici è dotata di un innovativo e performante impianto a soffitto radiante, scelto per l’elevato comfort offerto in entrambe le stagioni e l’assoluta silenziosità di funzionamento; esso lavora in combinazione con un sistema ad aria primaria per la deumidificazione e il rinnovo. La distribuzione idraulica che serve i pannelli radianti è del tipo a quattro tubi; l’attuatore EK-HE1-TP è stato perciò configurato con uscite abbinate per il comando dei servomotori che agiscono sulle valvole di zona, garantendone l’indispensabile interblocco. In questo modo, la completa chiusura della valvola attiva avviene prima dell’apertura della valvola abbinata, evitando la miscelazione dei fluidi di riscaldamento e condizionamento. Gli attuatori sono disposti in modo decentralizzato per ridurre la lunghezza dei collegamenti con i servomotori; ciò è reso possibile dai canali di uscita dotati di TRIAC che garantiscono silenziosità di funzionamento, contribuendo all’elevato comfort acustico delle postazioni lavorative. Gli uffici singoli, le sale riunioni e gli open-space sono dotati di termostati ambiente EK-EQ2-TP che svolgono la funzione di regolatore; ai due ingressi sono collegati rispettivamente un contatto finestra e una sonda anticondensa. Negli ambienti più grandi e negli open-space la regolazione si avvale non soltanto della temperatura misurata dal termostato ambiente, ma anche di quella aggiuntiva rilevata da un pulsante KNX (normalmente utilizzato per le funzioni di illuminazione e ombreggiamento); in fase di messa in servizio dell’impianto è stata determinata una media pesata tra i due valori che ottimizza la regolazione della temperatura ambiente.

 

Terminali a pannelli radianti a soffitto con distribuzione idraulica a 4 tubi, comando on/off di servomotori per valvola di zona con funzione di interblocco. Termostati EK-EQ2-TP impiegati con funzione di regolatore e di rilievo della temperatura e dell’umidità relativa della massa d’aria ambiente. Contatto finestra e sonda anticondensa (nell’ambiente di riferimento) collegati agli ingressi del termostato configurati come digitali. EK-HE1-TP impiegato come attuatore. 

Servizi

I servizi sono dotati di corpi scaldanti a radiatore collegati a una classica distribuzione a collettori; antibagno e singoli bagni formano un’unica zona. L’attuatore svolge in questo caso anche la funzione di regolatore, controllando un servomotore per valvola di zona; esso riceve da una sonda KNX la temperatura misurata in ambiente, mentre i valori di setpoint e i modi operativi provengono dal sistema di supervisione dell’edificio. Questa parte di impianto è servita da una linea dedicata, alimentata con solo fluido caldo, ed è perciò in funzionamento nella sola stagione invernale. L’attuatore EK-HE1-TP è programmato per attivare automaticamente gli azionamenti elettrotermici a intervalli regolari durante il periodo estivo per evitare il blocco delle valvole causato dalla prolungata inattività.

 
 

Terminali a radiatori, comando on/off di servomotore su valvola di zona. Sonde KNX impiegate per il rilievo della temperatura della massa d’aria ambiente; EK-HE1-TP impiegato come attuatore/regolatore. 

Magazzino

Il magazzino è riscaldato mediante pannelli radianti a pavimento di tipo industriale con massetto di elevato spessore, opportunamente rinforzato in modo da sopportare gli elevati carichi dovuti allo stazionamento e alla movimentazione delle merci. Qui il riscaldamento ha lo scopo di mantenere condizioni confortevoli agli operatori che vi lavorano e, allo stesso tempo, di evitare un possibile danneggiamento delle merci immagazzinate e degli impianti tecnici dovuto a temperature invernali eccessivamente basse. L’attuatore lavora in combinazione con sonde di temperatura KNX assumendo in questo caso anche la funzione di regolatore. La soluzione radiante è stata scelta per l’elevata altezza degli ambienti; con un sistema a convezione vi era infatti timore di un’eccessiva stratificazione dell’aria. 

 

Terminali a pannelli radianti a pavimento, comando on/off di azionamenti elettrotermici su valvole integrate in collettore di distribuzione. Termostato ambiente e sonda KNX impiegati per il rilievo della temperatura della massa d’aria ambiente; EK-HE1-TP impiegato come attuatore/regolatore. 

Focus sull’apparecchio

L’attuatore/controllore EK-HE1-TP è un dispositivo KNX che amplia la gamma di soluzioni ekinex® per la funzione di termoregolazione, offrendo una grande versatilità applicativa. Il dispositivo può funzionare come semplice attuatore in combinazione con termostati ambiente ekinex® KNX o come attuatore e regolatore in combinazione con sonde di temperatura KNX. Il dispositivo permette di regolare in modo ottimale la temperatura ambiente di edifici nei quali siano presenti impianti idronici con terminali di scambio termico a corpi scaldanti o a pannelli radianti.

L’attuatore dispone di 8 canali indipendenti per il comando di azionamenti elettrotermici o di servomotori per valvole di zona. I canali di uscita dell’attuatore sono dotati di TRIAC che garantiscono un elevato numero di cicli, indispensabile nelle regolazioni più sofisticate, e un’assoluta silenziosità di funzionamento, permettendone l’installazione in qualunque punto dell’edificio. Il dispositivo può essere impiegato per il solo riscaldamento degli ambienti, tipicamente quando sono presenti corpi scaldanti come radiatori, scaldasalviette o termoarredi, o per il riscaldamento e raffreddamento degli ambienti, in combinazione con impianti a pannello radiante a pavimento, parete o soffitto. Se l’attuatore è impiegato per impianti di riscaldamento/raffreddamento con distribuzione idraulica a 4 tubi, le uscite sono utilizzate abbinate e corrispondentemente si riduce a 4 il numero dei circuiti controllati in modo indipendente. Ogni canale di uscita può essere controllato da un regolatore KNX esterno (ad esempio un termostato ambiente ekinex) oppure sfruttare il regolatore interno in combinazione con una sonda di temperatura KNX. Una pratica tastiera a membrana permette il comando manuale del dispositivo ed è completata da LED di segnalazione. 

La configurazione del dispositivo avviene interamente mediante ETS (Engineering Tool Software) a partire dalla versione 4. Il programma applicativo APEKHE1TP.knxprod può essere scaricato liberamente dal sito www.ekinex.com ed è disponibile in italiano, inglese, tedesco e francese. Per sfruttare tutte le possibilità offerte dal dispositivo, sul sito è disponibile il corrispondente manuale applicativo che comprende dettagliate spiegazioni sulla scelta di ogni parametro necessario alla configurazione.

 
Roberto Rocco - R&D ekinex

Ingegnere gestionale, appassionato di trekking e architettura, nel suo tempo libero collabora da anni per attività di divulgazione tecnica con primarie case editrici. Un particolare riferimento è dato alla soluzione ekinex adottata per la termoregolazione degli ambienti.

Visti di recente

Un business park moderno ed eco-sostenibile
CASE HISTORIES

All’interno del Parco Tecnologico “Energy Park” di Vimercate, un moderno business park composto da vari edifici adibiti a sedi di aziende italiane e multinazionali, si trova la filiale italiana di Murrelektronik

Gio, 29 Ottobre 2020
Una smarthome con vista sulla skyline di Sydney
CASE HISTORIES

L’Horizon Apartments, costruito tra il 1990 e il 1998 su progetto dell’architetto austro-australiano Harry Seidler, è uno dei grattacieli residenziali storici di Sydney con vista sull’Oceano Pacifico, l’Opera House e l’Harbour Bridge.

Ven, 11 Settembre 2020
Un appartamento smart a San Pietroburgo
CASE HISTORIES

All’interno di un quartiere moderno residenziale della fascinosa San Pietroburgo è stato realizzato un appartamento accogliente ed elegante con la dotazione di un sistema di home automation interamente realizzato su soluzioni Ekinex.

Lun, 31 Agosto 2020
Surf House: la forma della leggerezza – Roma
CASE HISTORIES

Un interno fluido e dinamico progettato per avere tanto spazio libero, un ottimo panorama e sistemi hi-tech che facilitano la vita. Tutto perfettamente bilanciato e armonizzato per vivere la quotidianità in confortevole bellezza.

Gio, 2 Luglio 2020